21 settembre 2017 - Lavoratori autonomi impatriati: detassati solo dal 201719 settembre 2017 - Fondo di solidarietà settore trasporto aereo - Indicazioni Inps12 settembre 2017 - Aspettativa per incarichi politici o sindacali: chiarimenti Inps per l'accredito dei contributi figurativi05 settembre 2017 - Ape volontaria - firmato il DPCM31 agosto 2017 - Fondo assistenza disabili gravi: ripartite tra le regioni le risorse per il 201725 agosto 2017 - Italia e Barbados: pubblicata la legge di ratifica della convenzione sulla doppia imposizione

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Abolito il registro infortuni in favore del “cruscotto infortuni”
06
gen
2016

Con Circolare n. 92 del 23 dicembre 2015, l'Inail comunica l'abolizione dell'obbligo di tenuta del registro infortuni, in accordo con quanto stabilito dal D.Lgs. 151/2015, in favore del rilascio del "cruscotto infortuni".

Tramite tale strumento il personale ispettivo potrà consultare gli infortuni occorsi a partire dal 23 dicembre 2015 ai dipendenti prestatori d’opera e denunciati dal datore di lavoro all’Inail.

Nella Circolare in commento, l'Istituto precisa che l'abolizione non incide sull’obbligo del datore di lavoro di denunciare all’Inail gli infortuni occorsi ai dipendenti, ai sensi dall’art.53, D.P.R. n.1124/65.