05 ottobre 2021 - Lavoratori Fragili - Proroga del regime di tutele fino al 31/12/202128 settembre 2021 - INPS: chiarimenti in ordine alla corretta determinazione dell’importo del contributo24 settembre 2021 - Green Pass - Obbligatorio dal 15 ottobre14 settembre 2021 - Contratto di rioccupazione, domande dal 15 settembre

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Assenza ingiustificata durante il periodo di quarantena
28
mag
2021

Le limitazioni imposte dalla legislazione emergenziale nel corso della crisi sanitaria hanno prodotto effetti anche con riguardo alla fruizione del periodo di ferie annuali nell’ipotesi in cui il lavoratore non abbia potuto riprendere prontamente servizio una volta concluso il periodo feriale, in quanto obbligato ad osservare un periodo di quarantena imposto in forza di legge.

Oltre che costituire una violazione degli obblighi contrattuali, tale eventualità potrebbe comportare difficoltà ed inefficienze organizzative quando il datore di lavoro non sia in grado di sopperire all’assenza del lavoratore in quarantena così come determinare un incremento inatteso e significativo dei costi derivanti dalla sostituzione.

 

È accaduto che la giurisprudenza di merito abbia già formato un orientamento – condivisibile – in ragione del quale è stato giudicato legittimo il licenziamento del lavoratore che, realizzando una condotta gravemente negligente, al termine del periodo di ferie non abbia tempestivamente ripreso servizio perché tenuto a rispettare il periodo di quarantena obbligatoria istituito da norme di legge già vigenti all’inizio del periodo di ferie

 

(Tribunale di Trento, ordinanza 21 gennaio 2021, n. 496).