19 settembre 2017 - Fondo di solidarietà settore trasporto aereo - Indicazioni Inps12 settembre 2017 - Aspettativa per incarichi politici o sindacali: chiarimenti Inps per l'accredito dei contributi figurativi05 settembre 2017 - Ape volontaria - firmato il DPCM31 agosto 2017 - Fondo assistenza disabili gravi: ripartite tra le regioni le risorse per il 201725 agosto 2017 - Italia e Barbados: pubblicata la legge di ratifica della convenzione sulla doppia imposizione17 agosto 2017 - Il MISE conferma l’esenzione totale da tasse e contributi per le aree colpite dal sisma dopo il 24/8/2016.

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Benefici fiscali lavoratori impatriati
14
ott
2015

Con il decreto recante le misure per la crescita e l'internazionalizzazione delle imprese (D.Lgs. 147/2015), viene introdotto un regime fiscale speciale per i lavoratori impatriati.

Nello specifico, si tratta di un abbattimento della base imponibile ai fini fiscali nella misura del 30% per il periodo d’imposta in cui tali lavoratori trasferiscono in Italia la loro residenza e per i quattro successivi.

Le categorie dei soggetti che potranno beneficiare del predetto regime fiscale ed il coordinamento tra le diverse norme agevolative vigenti, verranno precisati in un Decreto ministeriale di prossima emanazione.

Si segnala infine che i predetti benefici termineranno il 31/12/2015 e non è ad oggi diffusa alcuna notizia su una loro riconferma per i prossimi anni.