17 maggio 2018 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di aprile 201802 maggio 2018 - Rapporto sulla situazione del personale uomo donna: disponibile il manuale utente per l'invio18 aprile 2018 - Interpelli Agenzia delle Entrate: aggiornati gli indirizzi per l'invio16 aprile 2018 - Disponibili via web i modelli precompilati dell'Agenzia delle Entrate09 aprile 2018 - Rapporto biennale parità uomo - donna: scadenza il 30 aprile 06 aprile 2018 - Fissate le prestazioni economiche 2018 di malattia, maternità e tubercolosi05 aprile 2018 - Pensioni - l'INPS chiarisce i nuovi requisiti di accesso29 marzo 2018 - Linee di indirizzo triennali dell’azione in materia di politiche attive: pubblicato il decreto in GU22 marzo 2018 - Imprese sequestrate e confiscate: approvato il decreto sulla tutela del lavoro21 marzo 2018 - Ministero del Lavoro: ufficiali i dati sul deposito telematico degli accordi sui premi di produttività

POSTATO DA Arlati Ghislandi
CIGS per le imprese operanti in un’area di crisi industriale complessa
16
ott
2016

Con la circolare n.38, il Ministero del lavoro fornisce i primi chiarimenti operativi in merito alla disposizione con cui il decreto correttivo del Jobs Act (D. Lgs. N. 185 del 24 settembre 2016) ha introdotto un intervento straordinario di integrazione salariale, della durata massima di 12 mesi, a favore delle imprese operanti in un’area di crisi industriale complessa.

Per godere di questo ulteriore periodo di cassa integrazione, le imprese, devono avere già beneficiato a qualunque titolo della durata massima dei trattamenti di cassa integrazione guadagni straordinaria e, nell’annualità 2016 e devono altresì trovarsi nell’impossibilità di ricorrere ulteriormente ad un trattamento di integrazione salariale straordinaria.