17 novembre 2017 - Whistleblowing: approvata definitivamente la proposta di legge15 novembre 2017 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di ottobre 201714 novembre 2017 - Assegno di natalità 2017 - DSU da presentare entro il 31 dicembre 201713 novembre 2017 - Controlli automatizzati: istituiti i codici tributo07 novembre 2017 - Distacco transnazionale - il Ministero aggiorna le faq27 ottobre 2017 - Edilizia: per l’iscrizione alle Casse edili è necessario il Durc

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Datori di lavoro e privacy: dal Garante le nuove linee guida
13
mag
2015

Con un recente vademecum, il Garante della Privacy riepiloga le disposizioni di carattere generale su cui si basa la tutela della privacy nel rapporto di lavoro.

I datori di lavoro possono trattare i dati personali dei lavoratori dipendenti solo se strettamente indispensabili all’esecuzione del rapporto di lavoro, così come il trattamento degli stessi può avvenire solo a cura del personale incaricato assicurando idonee misure di sicurezza per proteggerli da intrusioni o divulgazioni illecite.

Sul luogo di lavoro va assicurata la tutela dei diritti, delle libertà fondamentali e della dignità delle persone garantendo la sfera della riservatezza nelle relazioni personali e professionali.