27 novembre 2018 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di Ottobre 201809 novembre 2018 - Rottamazione-ter: disponibili i modelli sul sito dell'Agenzia delle Entrate05 novembre 2018 - Agenzia delle Entrate-Riscossione: attivo il servizio "SALTA FILA" per i contribuenti26 ottobre 2018 - Apprendistato duale: accordo della Regione Veneto per artigianato e PMI17 settembre 2018 - Crollo ponte Morandi: il MEF sospende gli adempimenti tributari06 settembre 2018 - Privacy: pubblicato in GU il decreto attuativo del GDPR24 agosto 2018 - Ministero del lavoro: rivalutate le prestazioni economiche per danno biologico da Luglio 201821 agosto 2018 - INAIL: rivalutazione dell'assegno di incollocabilità dal 1°Luglio 201803 agosto 2018 - INL/Regione Lazio: sottoscritto un protocollo su monitoraggio e verifica dei tirocini25 luglio 2018 - Applicabilità ai lavoratori autonomi del principio di ‘sterilizzazione’ dei contributi ‘dannosi’

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Decontribuzione 2015 - come fruire del beneficio
20
gen
2016

L’Inps, con messaggio n. 162 del 15 gennaio 2016, ha illustrato le modalità operative che i datori di lavoro dovranno osservare per la fruizione del beneficio contributivo a favore della contrattazione di secondo livello, ex L. 247/2007 e L. 92/2012.

Il messaggio in commento segue al Decreto interministeriale 8 aprile 2015, ovvero il decreto che ha disciplinato, per l’anno 2015, lo sgravio contributivo per l’incentivazione della contrattazione di secondo livello, relativamente agli importi corrisposti nel 2014.

Con particolare riferimento all'entità dello sgravio, l'Inps premette che gli importi comunicati ai soggetti ammessi costituiscono la misura massima dell’agevolazione conguagliabile. 

Inoltre, viene specificato che, ai fini del calcolo del predetto sgravio, deve essere presa in considerazione l'aliquota in vigore nel mese di corresponsione del premio.

Infine, l'Istituto fornisce chiarificazioni sulla gestione di casi particolari.