17 novembre 2017 - Whistleblowing: approvata definitivamente la proposta di legge15 novembre 2017 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di ottobre 201714 novembre 2017 - Assegno di natalità 2017 - DSU da presentare entro il 31 dicembre 201713 novembre 2017 - Controlli automatizzati: istituiti i codici tributo07 novembre 2017 - Distacco transnazionale - il Ministero aggiorna le faq27 ottobre 2017 - Edilizia: per l’iscrizione alle Casse edili è necessario il Durc

POSTATO DA Arlati Ghislandi
TAG: PRIVACY
Garante Privacy – no a verifiche indiscriminate su posta elettronica e siti web
20
set
2016

ll Garante per la protezione dei dati personali, con recente provvedimento, ha chiarito cosa deve essere considerato software di lavoro, esente da autorizzazione ministeriale o accordo sindacale, rispetto a ciò che deve essere sottoposto a tale preliminare verifica.

Nello stesso provvedimento ha stabilito che verifiche indiscriminate sulla posta elettronica e sulla navigazione web del personale, con software che operano con modalità non percepibili dai lavoratori, sono in contrasto sia con Codice della privacy sia con lo Statuto dei Lavoratori.