12 febbraio 2018 - Comuni colpiti dal sisma nel 2016 e 2017: pubblicato l’elenco dei beneficiari ammessi alle agevolazioni previste per la Zona franca urbana 01 febbraio 2018 - Prospetto informativo disabili: posticipato l’invio al 28 febbraio 201824 gennaio 2018 - Giornalisti: pubblicati i minimali e i massimali per il 201811 gennaio 2018 - Pensioni: reso noto il calendario dei pagamenti 201802 gennaio 2018 - Tabelle ACI 2018: pubblicate in gazzetta ufficiale18 dicembre 2017 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di novembre 201711 dicembre 2017 - ANPAL: DID – a regime le nuove modalità di registrazione06 dicembre 2017 - Il Decreto fiscale è legge - Pubblicata la legge n.172/2017 c.d. collegato fiscale alla Legge di Bilancio 201830 novembre 2017 - Reddito di inclusione - dal 1° dicembre le domande23 novembre 2017 - Misure di contrasto alla povertà: disponibili le istruzioni operative INPS

POSTATO DA Arlati Ghislandi
TAG: PRIVACY
Garante Privacy – no a verifiche indiscriminate su posta elettronica e siti web
20
set
2016

ll Garante per la protezione dei dati personali, con recente provvedimento, ha chiarito cosa deve essere considerato software di lavoro, esente da autorizzazione ministeriale o accordo sindacale, rispetto a ciò che deve essere sottoposto a tale preliminare verifica.

Nello stesso provvedimento ha stabilito che verifiche indiscriminate sulla posta elettronica e sulla navigazione web del personale, con software che operano con modalità non percepibili dai lavoratori, sono in contrasto sia con Codice della privacy sia con lo Statuto dei Lavoratori.