17 settembre 2018 - Crollo ponte Morandi: il MEF sospende gli adempimenti tributari06 settembre 2018 - Privacy: pubblicato in GU il decreto attuativo del GDPR24 agosto 2018 - Ministero del lavoro: rivalutate le prestazioni economiche per danno biologico da Luglio 201821 agosto 2018 - INAIL: rivalutazione dell'assegno di incollocabilità dal 1°Luglio 201820 agosto 2018 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di Luglio 201803 agosto 2018 - INL/Regione Lazio: sottoscritto un protocollo su monitoraggio e verifica dei tirocini25 luglio 2018 - Applicabilità ai lavoratori autonomi del principio di ‘sterilizzazione’ dei contributi ‘dannosi’ 02 luglio 2018 - 31 luglio 2018: scade il CCNL Commercio Confcommercio

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Il DDL Stabilità 2016 finanzia i CdS difensivi
17
dic
2015

Tra gli emendamenti presentati dal Governo in sede di discussione vertente sul DDL Stabilità 2016, vi sono interventi di modifica del decreto ammortizzatori sociali (D.Lgs. 148/2015), entro i quali si colloca il finanziamento dei contratti di solidarietà difensivi per un massimo di 2 anni.

Nello specifico, il disegno di legge di Stabilità 2016, al comma 164 bis, consente di accedere ai contratti di solidarietà difensivi di tipo B) - abrogati dal Jobs Act con decorrenza 1 luglio 2016 - stanziando 60 milioni di euro per il finanziamento del contributo per un massimo di 2 anni:

- per tutta la durata stabilita negli accordi, in caso di CCNL aziendali stipulati ante 15 ottobre 2015;

- fino al 31 dicembre 2016, nelle altre casistiche.