17 maggio 2018 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di aprile 201802 maggio 2018 - Rapporto sulla situazione del personale uomo donna: disponibile il manuale utente per l'invio18 aprile 2018 - Interpelli Agenzia delle Entrate: aggiornati gli indirizzi per l'invio16 aprile 2018 - Disponibili via web i modelli precompilati dell'Agenzia delle Entrate09 aprile 2018 - Rapporto biennale parità uomo - donna: scadenza il 30 aprile 06 aprile 2018 - Fissate le prestazioni economiche 2018 di malattia, maternità e tubercolosi05 aprile 2018 - Pensioni - l'INPS chiarisce i nuovi requisiti di accesso29 marzo 2018 - Linee di indirizzo triennali dell’azione in materia di politiche attive: pubblicato il decreto in GU22 marzo 2018 - Imprese sequestrate e confiscate: approvato il decreto sulla tutela del lavoro21 marzo 2018 - Ministero del Lavoro: ufficiali i dati sul deposito telematico degli accordi sui premi di produttività

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Il DDL Stabilità 2016 finanzia i CdS difensivi
17
dic
2015

Tra gli emendamenti presentati dal Governo in sede di discussione vertente sul DDL Stabilità 2016, vi sono interventi di modifica del decreto ammortizzatori sociali (D.Lgs. 148/2015), entro i quali si colloca il finanziamento dei contratti di solidarietà difensivi per un massimo di 2 anni.

Nello specifico, il disegno di legge di Stabilità 2016, al comma 164 bis, consente di accedere ai contratti di solidarietà difensivi di tipo B) - abrogati dal Jobs Act con decorrenza 1 luglio 2016 - stanziando 60 milioni di euro per il finanziamento del contributo per un massimo di 2 anni:

- per tutta la durata stabilita negli accordi, in caso di CCNL aziendali stipulati ante 15 ottobre 2015;

- fino al 31 dicembre 2016, nelle altre casistiche.