29 luglio 2020 - SMART&STARTITALIA: incentivi rifinanziati e ampliati per le startup29 luglio 2020 - RESTOALSUD: incremento di fondo perduto e finanziamento massimo20 marzo 2020 - Indice di rivalutazione dei crediti di lavoro aggiornato a marzo 202014 agosto 2019 - FONDO EST: proroga del versamento di Agosto15 luglio 2019 - Diritto dovere di istruzione e formazione: risorse finanziarie per Campania, Umbria e Veneto

POSTATO DA Arlati Ghislandi
INAIL: aggiornamento delle linee d’indirizzo per la concessione di incentivi in materia di sicurezza
10
dic
2018

L’INAIL ha recentemente aggiornato le linee d’indirizzo per la concessione di incentivi alle imprese che realizzino interventi in materia di tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro (Bandi ISI 2018).

 

Con delibera 27 novembre 2018, n. 20, l’INAIL ha aggiornato le linee di indirizzo per la concessione di incentivi alle imprese che realizzino interventi in materia di tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

 

La delibera impegna gli organi di gestione a:

a)       sostenere e promuovere finanziariamente:

-        in ogni settore produttivo e per qualsiasi profilo di rischio, progetti per la prevenzione volti all’adozione di modelli di organizzazione e gestione, di responsabilità sociale (trattasi, ad esempio, dei sistemi certificati di gestione UNI ISO 45001 e BS OHSAS 18001 di cui all’articolo 30 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81) e d’innovazione orientati alla prevenzione,

-        progetti di prevenzione nelle Micro e Piccole Imprese, operanti in specifici settori di attività con particolari profili di rischio,

-        progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;

b)      valorizzare i progetti che mirino ad implementare modelli organizzativi e di responsabilità sociale al fine di dare maggiore diffusione a tali strumenti di prevenzione;

c)       confermare il sostegno a progetti miranti a contrastare il rischio da movimentazione manuale dei carichi, favorendo i progetti che introducono innovazioni tecnologiche avanzate;

d)      promuovere l’adozione di misure volte a far diminuire gli indici di frequenza e gravità di infortunio nelle micro e piccole imprese del Manifatturiero (in particolare nei comparti del Tessile, Confezione, Articoli in pelle e calzature);

e)      semplificare le procedure di accesso alle misure incentivanti e favorire la partecipazione delle imprese, affinché siano ridotti, per quanto possibile, i residui dei finanziamenti stanziati e non assegnati;

f)        prevedere quale condizione di premialità la condivisione dei progetti con i) organismi paritetici (nazionali o territoriali) o ii) enti bilaterali (o da loro articolazioni territoriali o di settore).