17 novembre 2017 - Whistleblowing: approvata definitivamente la proposta di legge15 novembre 2017 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di ottobre 201714 novembre 2017 - Assegno di natalità 2017 - DSU da presentare entro il 31 dicembre 201713 novembre 2017 - Controlli automatizzati: istituiti i codici tributo07 novembre 2017 - Distacco transnazionale - il Ministero aggiorna le faq27 ottobre 2017 - Edilizia: per l’iscrizione alle Casse edili è necessario il Durc

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Inidoneità alla mansione: reintegra se il licenziamento è illegittimo
18
ago
2017

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 20122 del 17 agosto 2017, ha confermato l’illegittimità di un licenziamento per inidoneità alla mansione dichiarata dal medico competente, prevedendo sotto il profilo sanzionatorio la reintegra nel posto di lavoro.

Nel caso di specie il giudizio del medico competente era rimasto privo di un adeguato riscontro sanitario ed era, peraltro, stato smentito da successivi responsi dello stesso sanitario, pertanto, ad avviso della Corte, la sanzione applicabile non poteva consistere nel risarcimento minimo, ma nella reintegrazione con pagamento delle retribuzioni dalla data del licenziamento sino alla data di effettivo rientro a lavoro.