17 novembre 2017 - Whistleblowing: approvata definitivamente la proposta di legge15 novembre 2017 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di ottobre 201714 novembre 2017 - Assegno di natalità 2017 - DSU da presentare entro il 31 dicembre 201713 novembre 2017 - Controlli automatizzati: istituiti i codici tributo07 novembre 2017 - Distacco transnazionale - il Ministero aggiorna le faq27 ottobre 2017 - Edilizia: per l’iscrizione alle Casse edili è necessario il Durc

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Lavoro all’estero: le indennità sono computabili nel TFR
27
apr
2016

La Corte di Cassazione, con recente sentenza, è intervenuta in materia di TFR precisando che alle indennità riconosciute da un datore di lavoro italiano a favore di un dipendente che presti la sua attività all’estero, debba essere riconosciuta natura retributiva, non di rimborso spese, e pertanto le stesse sono quantificabili nel trattamento di fine rapporto.

La sentenza precisa, inoltre, che tale natura deve essere riconosciuta come compenso per il disagio sofferto dal lavoratore durante la prestazione estera, ma anche come compenso per la professionalità richiesta allo stesso.