17 novembre 2017 - Whistleblowing: approvata definitivamente la proposta di legge15 novembre 2017 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di ottobre 201714 novembre 2017 - Assegno di natalità 2017 - DSU da presentare entro il 31 dicembre 201713 novembre 2017 - Controlli automatizzati: istituiti i codici tributo07 novembre 2017 - Distacco transnazionale - il Ministero aggiorna le faq27 ottobre 2017 - Edilizia: per l’iscrizione alle Casse edili è necessario il Durc

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Legittimo il licenziamento se il dipendente non accerta l’invio del certificato telematico di malattia all’INPS
27
lug
2016

La Suprema Corte ha statuito che è obbligo del dipendente che si assenti per malattia verificare che:

-          il medico emetta il certificato medico;

-          la procedura telematica di trasmissione del relativo certificato all’ INPS sia avvenuta correttamente, chiedendo il numero di protocollo telematico che identifica il certificato.

È infatti legittimo il licenziamento disciplinare intimato per una prolungata assenza ingiustificata qualora all’istituto non pervenga la certificazione richiesta ed il datore non possa effettuare il relativo controllo.