17 novembre 2017 - Whistleblowing: approvata definitivamente la proposta di legge15 novembre 2017 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di ottobre 201714 novembre 2017 - Assegno di natalità 2017 - DSU da presentare entro il 31 dicembre 201713 novembre 2017 - Controlli automatizzati: istituiti i codici tributo07 novembre 2017 - Distacco transnazionale - il Ministero aggiorna le faq27 ottobre 2017 - Edilizia: per l’iscrizione alle Casse edili è necessario il Durc

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Licenziamento legittimo nel caso di certificazione medica inidonea
23
mag
2017

La Corte di Cassazione, ha ritenuto legittimo il licenziamento disciplinare intimato al lavoratore la cui prolungata assenza per malattia risulti ingiustificata per inidoneità della certificazione medica.

Nel caso al vaglio della Suprema Corte, il certificato medico è stato ritenuto inidoneo a giustificare l’assenza da parte della CTU medico legale, in quanto il lavoratore aveva rappresentato al medico curante uno stato di salute non veritiero al solo fine di perseguire e curare propri interessi personali.