21 settembre 2017 - Lavoratori autonomi impatriati: detassati solo dal 201719 settembre 2017 - Fondo di solidarietà settore trasporto aereo - Indicazioni Inps12 settembre 2017 - Aspettativa per incarichi politici o sindacali: chiarimenti Inps per l'accredito dei contributi figurativi05 settembre 2017 - Ape volontaria - firmato il DPCM31 agosto 2017 - Fondo assistenza disabili gravi: ripartite tra le regioni le risorse per il 201725 agosto 2017 - Italia e Barbados: pubblicata la legge di ratifica della convenzione sulla doppia imposizione

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Licenziamento legittimo nel caso di certificazione medica inidonea
23
mag
2017

La Corte di Cassazione, ha ritenuto legittimo il licenziamento disciplinare intimato al lavoratore la cui prolungata assenza per malattia risulti ingiustificata per inidoneità della certificazione medica.

Nel caso al vaglio della Suprema Corte, il certificato medico è stato ritenuto inidoneo a giustificare l’assenza da parte della CTU medico legale, in quanto il lavoratore aveva rappresentato al medico curante uno stato di salute non veritiero al solo fine di perseguire e curare propri interessi personali.