17 novembre 2017 - Whistleblowing: approvata definitivamente la proposta di legge15 novembre 2017 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di ottobre 201714 novembre 2017 - Assegno di natalità 2017 - DSU da presentare entro il 31 dicembre 201713 novembre 2017 - Controlli automatizzati: istituiti i codici tributo07 novembre 2017 - Distacco transnazionale - il Ministero aggiorna le faq27 ottobre 2017 - Edilizia: per l’iscrizione alle Casse edili è necessario il Durc

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Maggior convenienza per salari di produttività e welfare aziendale
21
ott
2015

Il disegno di Legge Stabilità 2016, approvato in data 15 ottobre 2015, rende più conveniente il ricorso sia ai salari di produttività, che ai pacchetti di welfare aziendale.

Nello specifico, per i premi di produttività fino ad euro 2.000 (ovvero ad euro 2.500 se i dipendenti sono coinvolti nell'organizzazione del lavoro tramite commissioni paritetiche), ed in riferimento a dipendenti con un reddito fino ad euro 50.000, si applica una tassazione agevolata al 10%.

Il medesimo trattamento fiscale viene riservato per la distribuzione degli utili interna alla Società.

Per quanto attiene al welfare aziendale, si amplia il paniere di beni e servizi contrattabili: le modifiche apportate all'art. 51 del TUIR consentono di corrispondere a tutti i lavoratori (compresi quadri ed impiegati con funzioni direttive) con un reddito fino ad euro 50.000, un voucher esentasse di importo massimo pari ad euro 2.000, da utilizzare anche per spese relative a:

- servizi scolastici,

- assistenza di familiari anziani e non autosufficienti.