27 novembre 2018 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di Ottobre 201809 novembre 2018 - Rottamazione-ter: disponibili i modelli sul sito dell'Agenzia delle Entrate05 novembre 2018 - Agenzia delle Entrate-Riscossione: attivo il servizio "SALTA FILA" per i contribuenti26 ottobre 2018 - Apprendistato duale: accordo della Regione Veneto per artigianato e PMI17 settembre 2018 - Crollo ponte Morandi: il MEF sospende gli adempimenti tributari06 settembre 2018 - Privacy: pubblicato in GU il decreto attuativo del GDPR24 agosto 2018 - Ministero del lavoro: rivalutate le prestazioni economiche per danno biologico da Luglio 201821 agosto 2018 - INAIL: rivalutazione dell'assegno di incollocabilità dal 1°Luglio 201803 agosto 2018 - INL/Regione Lazio: sottoscritto un protocollo su monitoraggio e verifica dei tirocini25 luglio 2018 - Applicabilità ai lavoratori autonomi del principio di ‘sterilizzazione’ dei contributi ‘dannosi’

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Nuove modalità per comunicare dimissioni e risoluzione consensuale del rapporto
12
gen
2016

Con decreto del 15 dicembre 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 7 dell'11 gennaio 2016, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha stabilito le nuove modalità di comunicazione delle dimissioni e della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro.

La nuova procedura prevede che il lavoratore effettui la comunicazione in via autonoma o, avvalendosi di un soggetto abilitato alla trasmissione (patronati, organizzazioni sindacali, enti bilaterali e commissioni di certificazione).

Qualora il lavoratore - in possesso di Pin Inps e credenziali ClicLavoro - intenda procedere in autonomia, dovrà avvalersi del sistema informatico SMV (messo a disposizione dei lavoratori e dei soggetti abilitati dal Ministero), prelevare dal sito del Ministero del Lavoro lo specifico modulo predisposto per effettuare la comunicazione di dimissione/risoluzione consensuale/revoca delle dimissioni e della risoluzione consensuale, e trasmetterlo attraverso la procedura alla Pec del proprio datore di lavoro e alla Dtl. 

In accordo con quanto previsto dall'art. 26, comma 8 del D.Lgs. 151/2015, la nuova procedura si utilizzerà a far data dal 12 marzo 2016.