03 agosto 2018 - INL/Regione Lazio: sottoscritto un protocollo su monitoraggio e verifica dei tirocini02 luglio 2018 - 31 luglio 2018: scade il CCNL Commercio Confcommercio21 giugno 2018 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di maggio 201817 maggio 2018 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di aprile 201802 maggio 2018 - Rapporto sulla situazione del personale uomo donna: disponibile il manuale utente per l'invio18 aprile 2018 - Interpelli Agenzia delle Entrate: aggiornati gli indirizzi per l'invio16 aprile 2018 - Disponibili via web i modelli precompilati dell'Agenzia delle Entrate09 aprile 2018 - Rapporto biennale parità uomo - donna: scadenza il 30 aprile 06 aprile 2018 - Fissate le prestazioni economiche 2018 di malattia, maternità e tubercolosi05 aprile 2018 - Pensioni - l'INPS chiarisce i nuovi requisiti di accesso

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Nuovo ravvedimento operoso 2016
16
dic
2015

In materia di ravvedimento operoso, l’articolo 1 del Decreto del Ministero dell’Economia dell’11 dicembre 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 291 del 15 dicembre 2015, stabilisce la misura del saggio degli interessi legali (ex art. 1284 cod. civ.) con decorrenza 1 gennaio 2016.

Predetta misura, dal 2016, viene ridotta allo 0,2% in ragione d'anno, a fronte dell’attuale 0,5% da applicare per regolarizzare gli omessi o tardivi versamenti fino al 31 dicembre 2015.

Infine, sempre a partire dal prossimo anno, ricorrendo al ravvedimento operoso, si applicheranno le seguenti sanzioni:

- sanzione giornaliera dello 0,1% per i ritardi fino a 14 giorni;

- sanzione fissa dell’1,5% per i ritardi da 15 a 30 giorni;

- sanzione dell’1,67% per i ritardi da 31 a 90 giorni.