02 luglio 2018 - 31 luglio 2018: scade il CCNL Commercio Confcommercio21 giugno 2018 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di maggio 201817 maggio 2018 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di aprile 201802 maggio 2018 - Rapporto sulla situazione del personale uomo donna: disponibile il manuale utente per l'invio18 aprile 2018 - Interpelli Agenzia delle Entrate: aggiornati gli indirizzi per l'invio16 aprile 2018 - Disponibili via web i modelli precompilati dell'Agenzia delle Entrate09 aprile 2018 - Rapporto biennale parità uomo - donna: scadenza il 30 aprile 06 aprile 2018 - Fissate le prestazioni economiche 2018 di malattia, maternità e tubercolosi05 aprile 2018 - Pensioni - l'INPS chiarisce i nuovi requisiti di accesso29 marzo 2018 - Linee di indirizzo triennali dell’azione in materia di politiche attive: pubblicato il decreto in GU

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Piano gestione delle emergenze: obblighi dell'appaltatore
12
mar
2018

Con interpello 28 febbraio 2018, n. 1, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha precisato, in risposta ad alcuni quesiti posti in materia di tutela della salute e sicurezza nell’ambito del contratto di appalto (e subappalto), che il datore di lavoro appaltatore che dia esecuzione al contratto nell’ambito delle pertinenze del datore di lavoro committente è tenuto a:

  • - dominare, mediante il proprio servizio di prevenzione e protezione, i rischi specifici relativi alla propria attività e
  • - al tempo stesso a cooperare con il committente e altri eventuali appaltatori per contrastare i rischi da interferenza.

Ai sensi dell’articolo 18, comma 1, lettera b) del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81, il datore di lavoro è tenuto a designare preventivamente i lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave e immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell'emergenza (PGE).

A tale adempimento il datore di lavoro appaltatore (o subappaltatore) è in ogni caso tenuto in relazione ai propri rischi specifici anche laddove il datore di lavoro committente abbia, ai fini della gestione dei rischi da interferenze, reso note ad appaltatori (e subappaltatori) dettagliate informazioni su:

  • - i rischi specifici esistenti nell’ambiente in cui questi sono destinati ad operare;
  • - le misure di prevenzione ed emergenza adottate in relazione alla propria attività.

Infatti, l’obbligo di cui al richiamato articolo 18, comma 1, lettera b) del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 non può ritenersi assolto dall’appaltatore in relazione ai propri rischi specifici  quando questi prenda atto del fatto che il committente ha predisposto un PGE che coinvolge anche i lavoratori dell’appaltatore stesso.