09 novembre 2018 - Rottamazione-ter: disponibili i modelli sul sito dell'Agenzia delle Entrate05 novembre 2018 - Agenzia delle Entrate-Riscossione: attivo il servizio "SALTA FILA" per i contribuenti26 ottobre 2018 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di Settembre 201826 ottobre 2018 - Apprendistato duale: accordo della Regione Veneto per artigianato e PMI17 settembre 2018 - Crollo ponte Morandi: il MEF sospende gli adempimenti tributari06 settembre 2018 - Privacy: pubblicato in GU il decreto attuativo del GDPR24 agosto 2018 - Ministero del lavoro: rivalutate le prestazioni economiche per danno biologico da Luglio 201821 agosto 2018 - INAIL: rivalutazione dell'assegno di incollocabilità dal 1°Luglio 201803 agosto 2018 - INL/Regione Lazio: sottoscritto un protocollo su monitoraggio e verifica dei tirocini25 luglio 2018 - Applicabilità ai lavoratori autonomi del principio di ‘sterilizzazione’ dei contributi ‘dannosi’

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Piano gestione delle emergenze: obblighi dell'appaltatore
12
mar
2018

Con interpello 28 febbraio 2018, n. 1, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha precisato, in risposta ad alcuni quesiti posti in materia di tutela della salute e sicurezza nell’ambito del contratto di appalto (e subappalto), che il datore di lavoro appaltatore che dia esecuzione al contratto nell’ambito delle pertinenze del datore di lavoro committente è tenuto a:

  • - dominare, mediante il proprio servizio di prevenzione e protezione, i rischi specifici relativi alla propria attività e
  • - al tempo stesso a cooperare con il committente e altri eventuali appaltatori per contrastare i rischi da interferenza.

Ai sensi dell’articolo 18, comma 1, lettera b) del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81, il datore di lavoro è tenuto a designare preventivamente i lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave e immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell'emergenza (PGE).

A tale adempimento il datore di lavoro appaltatore (o subappaltatore) è in ogni caso tenuto in relazione ai propri rischi specifici anche laddove il datore di lavoro committente abbia, ai fini della gestione dei rischi da interferenze, reso note ad appaltatori (e subappaltatori) dettagliate informazioni su:

  • - i rischi specifici esistenti nell’ambiente in cui questi sono destinati ad operare;
  • - le misure di prevenzione ed emergenza adottate in relazione alla propria attività.

Infatti, l’obbligo di cui al richiamato articolo 18, comma 1, lettera b) del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 non può ritenersi assolto dall’appaltatore in relazione ai propri rischi specifici  quando questi prenda atto del fatto che il committente ha predisposto un PGE che coinvolge anche i lavoratori dell’appaltatore stesso.