14 agosto 2019 - FONDO EST: proroga del versamento di Agosto25 luglio 2019 - CCNL Dirigenti commercio: prorogata la scadenza al 31 dicembre 201915 luglio 2019 - Diritto dovere di istruzione e formazione: risorse finanziarie per Campania, Umbria e Veneto19 giugno 2019 - Ccnl Terziario: scadenza prorogata a dicembre 201918 giugno 2019 - CCNL Metalmeccanica – piccola e media industria (confapi): nuovi minimi retributivi da giugno 201915 luglio 2019 - Diritto dovere di istruzione e formazione: risorse finanziarie per Campania, Umbria e Veneto13 giugno 2019 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di Luglio 2019

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Prestazioni Fis e operazioni societarie
17
nov
2017

Il Ministero del lavoro, in risposta ad un interpello è intervenuto a fornire chiarimenti in merito alla possibilità che in ipotesi di operazioni societarie di affitto di ramo d'azienda, nel caso in cui sia fatta richiesta di accesso alle prestazioni erogate dal Fondo di integrazione salariale da parte dell'impresa cessionaria, possa essere riconosciuta la contribuzione già versata dall'impresa cedente.

Il Ministero ha chiarito che la contribuzione dell’azienda cedente per i lavoratori transitati nell’azienda cessionaria è computata ai fini della determinazione del tetto aziendale per l'erogazione del FIS esclusivamente nelle ipotesi di fusioni/incorporazioni totali, ossia nelle ipotesi in cui l’azienda istante abbia acquisito la totalità dei lavoratori dell’azienda cedente e non invece nelle ipotesi di operazioni societarie nelle quali l'azienda di origine resta in essere e trasferisce parte dei suoi dipendenti ad una o più aziende già esistenti o di nuova costituzione.