19 febbraio 2018 - Mod. 770/2018: Approvazione delle specifiche tecniche per la trasmissione12 febbraio 2018 - Comuni colpiti dal sisma nel 2016 e 2017: pubblicato l’elenco dei beneficiari ammessi alle agevolazioni previste per la Zona franca urbana 01 febbraio 2018 - Prospetto informativo disabili: posticipato l’invio al 28 febbraio 201824 gennaio 2018 - Giornalisti: pubblicati i minimali e i massimali per il 201811 gennaio 2018 - Pensioni: reso noto il calendario dei pagamenti 201802 gennaio 2018 - Tabelle ACI 2018: pubblicate in gazzetta ufficiale18 dicembre 2017 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di novembre 201711 dicembre 2017 - ANPAL: DID – a regime le nuove modalità di registrazione06 dicembre 2017 - Il Decreto fiscale è legge - Pubblicata la legge n.172/2017 c.d. collegato fiscale alla Legge di Bilancio 201830 novembre 2017 - Reddito di inclusione - dal 1° dicembre le domande

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Reperibilità nel giorno di riposo settimanale
04
nov
2015

Con sentenza n.19936 del 6 ottobre 2015, la Corte di Cassazione ha stabilito che il servizio di reperibilità svolto nel giorno destinato al riposo settimanale comporta il diritto a un particolare trattamento economico aggiuntivo, oltre al diritto a fruire di un giorno di riposo compensativo.

Per quanto attiene alla maggiorazione, viene stabilita dalla contrattazione collettiva o, in mancanza, dal giudice.

Il giorno di riposo compensativo è invece finalizzato al recupero delle energie psicofisiche del lavoratore, per cui la mancata concessione contribuisce ad integrare un’ipotesi di danno non patrimoniale, ovvero per usura psicofisica, da fatto illecito o da inadempimento contrattuale.

Tale danno è risarcibile in caso di pregiudizio concreto patito dal titolare dell’interesse leso, sul quale grava l’onere della specifica deduzione e della prova.