21 settembre 2017 - Lavoratori autonomi impatriati: detassati solo dal 201719 settembre 2017 - Fondo di solidarietà settore trasporto aereo - Indicazioni Inps12 settembre 2017 - Aspettativa per incarichi politici o sindacali: chiarimenti Inps per l'accredito dei contributi figurativi05 settembre 2017 - Ape volontaria - firmato il DPCM31 agosto 2017 - Fondo assistenza disabili gravi: ripartite tra le regioni le risorse per il 201725 agosto 2017 - Italia e Barbados: pubblicata la legge di ratifica della convenzione sulla doppia imposizione

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Reperibilità nel giorno di riposo settimanale
04
nov
2015

Con sentenza n.19936 del 6 ottobre 2015, la Corte di Cassazione ha stabilito che il servizio di reperibilità svolto nel giorno destinato al riposo settimanale comporta il diritto a un particolare trattamento economico aggiuntivo, oltre al diritto a fruire di un giorno di riposo compensativo.

Per quanto attiene alla maggiorazione, viene stabilita dalla contrattazione collettiva o, in mancanza, dal giudice.

Il giorno di riposo compensativo è invece finalizzato al recupero delle energie psicofisiche del lavoratore, per cui la mancata concessione contribuisce ad integrare un’ipotesi di danno non patrimoniale, ovvero per usura psicofisica, da fatto illecito o da inadempimento contrattuale.

Tale danno è risarcibile in caso di pregiudizio concreto patito dal titolare dell’interesse leso, sul quale grava l’onere della specifica deduzione e della prova.