17 settembre 2018 - Crollo ponte Morandi: il MEF sospende gli adempimenti tributari06 settembre 2018 - Privacy: pubblicato in GU il decreto attuativo del GDPR24 agosto 2018 - Ministero del lavoro: rivalutate le prestazioni economiche per danno biologico da Luglio 201821 agosto 2018 - INAIL: rivalutazione dell'assegno di incollocabilità dal 1°Luglio 201820 agosto 2018 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di Luglio 201803 agosto 2018 - INL/Regione Lazio: sottoscritto un protocollo su monitoraggio e verifica dei tirocini25 luglio 2018 - Applicabilità ai lavoratori autonomi del principio di ‘sterilizzazione’ dei contributi ‘dannosi’ 02 luglio 2018 - 31 luglio 2018: scade il CCNL Commercio Confcommercio

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Rientro dal periodo di maternità tutelato
01
lug
2016

La Cassazione, con recente sentenza, ha affermato che è giustificata la prolungata assenza della lavoratrice madre chiamata a riprendere servizio in una sede diversa dalla unità produttiva ove lavorava all’inizio del periodo di maternità, o in altra nello stesso territorio comunale.

La Suprema Corte rileva che non è possibile prescindere dall’applicazione delle garanzie a tutela della maternità previste dal D.Lgs. n.151/2001, pertanto il licenziamento intimato ai sensi della predetta assenza è illegittimo.