27 novembre 2018 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di Ottobre 201809 novembre 2018 - Rottamazione-ter: disponibili i modelli sul sito dell'Agenzia delle Entrate05 novembre 2018 - Agenzia delle Entrate-Riscossione: attivo il servizio "SALTA FILA" per i contribuenti26 ottobre 2018 - Apprendistato duale: accordo della Regione Veneto per artigianato e PMI17 settembre 2018 - Crollo ponte Morandi: il MEF sospende gli adempimenti tributari06 settembre 2018 - Privacy: pubblicato in GU il decreto attuativo del GDPR24 agosto 2018 - Ministero del lavoro: rivalutate le prestazioni economiche per danno biologico da Luglio 201821 agosto 2018 - INAIL: rivalutazione dell'assegno di incollocabilità dal 1°Luglio 201803 agosto 2018 - INL/Regione Lazio: sottoscritto un protocollo su monitoraggio e verifica dei tirocini25 luglio 2018 - Applicabilità ai lavoratori autonomi del principio di ‘sterilizzazione’ dei contributi ‘dannosi’

POSTATO DA Arlati Ghislandi
Siglato l'accordo unitario sindacale sul nuovo sistema di relazioni industriali
13
feb
2016

Con accordo del 14 gennaio 2016 CGIL, CISL e UIL hanno concordato il nuovo modello contrattuale unitario finalizzato alla costituzione di un moderno sistema di relazioni industriali nell’ottica di uno sviluppo fondato sull’innovazione e sulla qualità del lavoro, da realizzare attraverso il confronto con le associazioni datoriali.

Le OO.SS. hanno individuato quali elementi costitutivi del nuovo sistema:

- l’estensione e qualificazione della contrattazione;

- la partecipazione dei lavoratori al governo dei processi produttivi aziendali;

- il consolidamento delle regole della rappresentanza e della rappresentatività.

In particolare viene rivendicato il ruolo delle parti sociali, espressione di democrazia, in grado di tutelare e migliorare le condizioni di vita e di lavoro, nonché di promuovere la crescita economica e sociale del Paese, mediante un adeguato sistema di relazioni industriali.