17 novembre 2017 - Whistleblowing: approvata definitivamente la proposta di legge15 novembre 2017 - TFR: aggiornato il coefficiente di rivalutazione per il mese di ottobre 201714 novembre 2017 - Assegno di natalità 2017 - DSU da presentare entro il 31 dicembre 201713 novembre 2017 - Controlli automatizzati: istituiti i codici tributo07 novembre 2017 - Distacco transnazionale - il Ministero aggiorna le faq27 ottobre 2017 - Edilizia: per l’iscrizione alle Casse edili è necessario il Durc

POSTATO DA Arlati Ghislandi
TFR in busta paga: in G.U. il Decreto
24
mar
2015

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 19 marzo 2015 il DPCM n. 29/15 che consente l’operatività della richiesta di erogazione del TFR direttamente nella retribuzione mensile.

Tale misura – che è stata prevista in via sperimentale per il periodo compreso tra il 1’ Marzo 2015 e il 30 Giugno 2018 – è riservata ai lavoratori dipendenti del settore privato con almeno sei mesi di anzianità di servizio a condizione che non versino in condizione di crisi occupazionale.

La quota di TFR erogata mensilmente in busta paga è assoggettata a tassazione ordinaria.

Accendendo a questo link è possibile scaricare il modulo per la richiesta dell’anticipazione del TFR.